luoghi

COLTIVARE CULTURA coinvolge due comunità territoriali:
la Bergamasca, in cui opera Qui e Ora Residenza Teatrale;
il Vimercatese, in cui opera delleAli Residenza Teatrale.

Queste due aree, se pur geograficamente non contigue, ormai da anni lavorano in stretta relazione grazie al partenariato fra Qui e Ora e delleAli, avendo già sperimentato modalità virtuose di collaborazione e progettazione, possono essere definite come una comunità culturale sovraterritoriale.

Le amministrazioni comunali coinvolte al presente sono: Agrate Brianza, Arcene, Bellusco, Brembate, Burago di Molgora, Busnago, Concorezzo, Comun Nuovo, Ornago, Osio Sopra, Osio Sotto, Mezzago, Scanzorosciate, Trescore Balneario, Treviolo, Verdellino, Verdello e Vimercate.

Le iniziative sono inoltre sostenute da reti informali che vedono coinvolte sui due territori numerose associazioni no-profit attive in ambito artistico, culturale, sociale, civile.
Associazioni partner: Auser di Verdello, Libera la testa di Osio Sopra.
Altre associazioni del territorio coinvolte: Centro Italiano Femminile e Centro Salute per la Donna di Verdello, Lupus in Fabula di Osio Sopra, Pro Loco di Brembate, Guide Ecologiche Volontarie di Brembate, Progetto Versus di Comun Nuovo, Zona Played/Natural Jumping di Mezzago, Heart-pulsazioni culturali di Vimercate, Cooperativa Sociale Aeris (progetto Young Radio), Ass. Cult. Koinè e I.C. Savio di Agrate Brianza, Filodrammatica Ornaghese, Pro Loco e Cooperativa Sociale Il Visconte di Mezzago.

Il progetto ha un cuore pulsante presso i Luoghi della Cultura, identificati con le Istituzioni e le Associazioni partner e deputati al progetto, centri nevralgici, promotori delle azioni e sede di molte delle attività. I Luoghi della Cultura sono le Biblioteche, veri e propri presidi culturali dei Comuni coinvolti, alcuni luoghi dalla forte connotazione simbolico/storica come il Must – Museo del territorio di Vimercate, Palazzo Archinti di Mezzago, la sede della Collezione Bontempi di Agrate Brianza.

Sono stati individuati anche altri spazi significativi, poiché atti a stimolare il senso di appartenenza dei cittadini e il loro coinvolgimento come protagonisti e attori attivi della cultura: parchi pubblici di rilevanza naturalistica, parchi civici di significato simbolico per la cittadinanza, una rete di case private, bar e ristoranti nei due territori, i Centri di Aggregazione Giovanile, una rete di cantine vinicole e alcuni luoghi del lavoro. In questi spazi trovano casa alcune attività del progetto.